Nell’ambito dell’attuale situazione di emergenza sanitaria e con riferimento a quanto contenuto nel Decreto Legge n.18 del 17.03.2020 (cosiddetto Decreto Cura Italia), il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha emanato la Circolare n.254526 del 06/04/2020 contenente chiarimenti in merito agli aspetti applicativi dell’articolo 103, comma 1, del Decreto sopra citato (Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza), con particolare riferimento ai termini previsti dal Regolamento (UE) n. 517/2014 e della relativa comunicazione alla Banca Dati ai sensi dell’articolo 16, comma 8, del DPR n. 146/2018 (in materia di comunicazione dei controlli delle perdite sulle apparecchiature contenenti F-gas).

Il Ministero chiarisce come la sospensione dei termini prevista dall’articolo 103, comma 1 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, non possa essere applicata ai termini di cui all’articolo 4, paragrafo 3, del Regolamento (UE) n. 517/2014 per lo svolgimento dei controlli delle perdite obbligatori. Tuttavia, in caso di scadenza dei termini per il controllo sulle apparecchiature nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 al 15 aprile 2020, gli stessi dovranno comunque essere effettuati salvo nel caso in cui sia dimostrabile l’impossibilità di svolgere tali controlli (ad esempio nel caso di imprese le cui attività sono sospese) e/o sia dimostrabile l’assenza di tutte le condizioni di sicurezza atte ad evitare ogni possibilità di contagio da COVID19.

Con riferimento invece al termine di 30 giorni entro il quale i dati relativi ai controlli periodici delle perdite devono essere comunicati telematicamente alla Banca Dati (in accordo a quanto previsto dal DPR 16 novembre 2018, n 146), si ritiene che la decorrenza dei citati termini sia sospesa dal 23 febbraio 2020 al 15 maggio 2020 compresi, e riprenda a decorrere dal 16 maggio 2020.

Hai un dubbio, un problema o una domanda?

Parlane con noi e ci impegneremo per darti una risposta utile e puntuale.

Condividi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su