Stima dei requisiti acustici passivi di edifici

Cosa sono i requisiti acustici passivi degli edifici?

Quando parliamo di requisiti acustici passivi degli edifici facciamo riferimento alle caratteristiche acustiche degli elementi strutturali che li compongo e degli impianti tecnologici in essi installati. Ogni volta che ci si trova a progettare un edificio è necessario assicurarsi che i limiti imposti dalla legge siano rispettati; per farlo il progettista si deve assicurare che i materiali che ha intenzione di utilizzare abbiano le caratteristiche e gli spessori corretti.

Ma quali sono i limiti imposti dalla legge?

Cerchiamo di fare una panoramica sull'argomento: il decreto di riferimento in materia di requisiti acustici passivi è il DPCM del 5 Dicembre 1997 che distingue sette diverse categorie di ambienti abitativi

CATEGORIA A: edifici adibiti a residenza o assimilabili;
CATEGORIA B: edifici adibiti ad uffici e assimilabili;
CATEGORIA C: edifici adibiti ad alberghi, pensioni ed attività assimilabili;
CATEGORIA D: edifici adibiti ad ospedali, cliniche, case di cura e assimilabili;
CATEGORIA E: edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli e assimilabili;
CATEGORIA F: edifici adibiti ad attività ricreative o di culto o assimilabili;
CATEGORIA G: edifici adibiti ad attività commerciali o assimilabili.

 

Per ognuna di queste categorie, lo stesso decreto stabilisce i limiti per i diversi componenti degli edifici e per i loro impianti tecnologici; in particolare i limiti sono imposti su:

  • indice di potere fonoisolante apparente di partizioni fra ambienti R’W
  • indice dell’isolamento acustico standardizzato di facciata D2m,nT,W
  • indice del livello di rumore di calpestio di solai normalizzato L’nT,W
  • rumorosità prodotta dagli impianti tecnologici a funzionamento discontinuo LA Smax
  • rumorosità prodotta dagli impianti tecnologici a funzionamento continuo LAeq.

I limiti sono riportati nella tabella qui sotto.

Categorie Parametri
  1.Isolamento divisori interni 2.Isolamento facciate 3.Isolamenti divisori orizzontali (calpestio) 4.Rumore impianti ciclo discontinuo 5.Rumore impianti ciclo continuo
D 55 dB 45 dB 58 35 25
A, C 50 dB 40 dB 63 35 35
E 50 dB 48 dB 58 35 25
B, F, G 50 dB 42 dB 55 35 35

 

Dell'organico di Quadra Srl fanno parte due tecnici competenti nel campo dell'acustica ambientale iscritti negli elenchi di Regione Lombardia che possono aiutarti verificando che i materiali da te scelti siano adeguati per il rispetto dei limiti di legge. Nel caso in cui questi non fossero rispettati, i nostri tecnici ti consiglieranno le possibili modifiche per raggiungere i risultati richiesti.

Operiamo nelle province di Milano, Monza e Brianza, Lecco, Bergamo, Como, Sondrio, Lodi, Brescia, Varese, Pavia, Mantova e Cremona.

Download Catalogo corsi

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Torna su