La Newsletter di maggio 2021

News sulla Sicurezza di Quadra srl

LE ULTIME DAL BLOG

TARI 2022 – Comunicazione al Comune sui rifiuti urbani

La Circolare Ministeriale del MiTe (Ministero della Transizione Ecologica) n°37259 del 12 aprile 2021, ha fornito chiarimenti su alcune problematiche connesse all’applicazione della TARI, a seguito delle modifiche introdotte dal D.Lgs. n. 116 del 03/09/2020 alla Parte IV del D.Lgs.n°152 del 03/04/2006. Prima delle modifiche introdotte…….. (CONTINUA A LEGGERE)


DISPOSIZIONI NORMATIVE NAZIONALI

  • Comunicato Albo Nazionale Gestori Ambientali del 8 maggio 2021 – Deliberazione dell’Albo nazionale gestori ambientali n. 1 del 10 marzo 2021 recante “Requisiti dei responsabili tecnici delle imprese e degli enti iscritti alla data di entrata in vigore della disciplina relativa al responsabile tecnico di cui gli articoli 12 e 13 del decreto 3 giugno 2014, n. 120. Regime transitorio” (G.U. n°109 del 08/05/2021);
  • Circolare Ministeriale n°51657 del 14 maggio 2021 – Decreto Legislativo n. 116/2020 – Criticità interpretative ed applicative – Chiarimenti;
  • Circolare Ministeriale n°37259 del 12 aprile 2021 – D. Lgs. 3 settembre 2020, n. 116. Chiarimenti su alcune problematiche anche connesse all’applicazione della TARI di cui all’art. 1 commi 639 e 668 della legge 27 dicembre 2013, n. 147;
  • Decreto Ministeriale 12 maggio 2021 – Modalità attuative delle disposizioni relative alla figura del mobility manager (G.U. n°124 del 26/05/2021).

NORMATIVA COMUNITARIA

Si riportano di seguito gli estremi di alcuni atti normativi comunitari di interesse per la gestione delle tematiche ambientali e di sicurezza (in linea generale le Direttive necessitano di recepimento da parte degli Stati membri mentre i regolamenti sono direttamente applicabili):

  • Decisione CEE/CEEA/CECA n.845 del 26 maggio 2021 – Decisione di esecuzione (UE) 2021/845 della Commissione, del 26 maggio 2021, che modifica la decisione di esecuzione (UE) 2019/1202 per quanto riguarda l’individuazione del comportamento di accensione spontanea per accumuli di polvere (GUUE n.L186 del 27/05/2021).

NORMATIVA REGIONALE

Si riportano di seguito gli estremi di alcuni atti normativi regionali di interesse per la gestione delle tematiche ambientali e di sicurezza da parte delle aziende che insistono sui territori di riferimento:

  • Regione Basilicata – D.G.R. n°340 del 29 aprile 2021 – Art. 27 del D.Lgs 105/2015 Ispezioni agli stabilimenti di soglia inferiore – Approvazione del Piano Regionale Triennale delle Ispezioni 2021-2023 e del Programma delle ispezioni – Anno 2021 (BUR n°40 del 01/05/2021);
  • Regione Liguria – D. G. R. n°409 del 7 maggio 2021 – Approvazione Piano Regionale dei Controlli 2021 REACH-CLP (BUR n°21 del 26/05/2021).

NORME TECNICHE E LINEE GUIDA

Si riportano di seguito gli estremi di alcune norme tecniche recentemente pubblicate di interesse per la gestione delle tematiche ambientali e di sicurezza:

  • Norma Tecnica UNI EN ISO n.7840 del 6 maggio 2021 – Unità di piccole dimensioni – Tubi per combustibile resistenti al fuoco;
  • Norma Tecnica UNI EN ISO n.8469 del 6 maggio 2021 – Unità di piccole dimensioni – Tubi per combustibile non resistenti al fuoco;
  • Norma Tecnica UNI EN ISO n.9902-6 del 6 maggio 2021 – Macchinario tessile – Procedura per prove di rumorosità – Parte 6: Macchinario per la fabbricazione di tessuti;
  • Norma Tecnica UNI ISO n.12480-3 del 13 maggio 2021 – Apparecchi di sollevamento – Uso sicuro – Parte 3: Gru a torre;
  • Norma Tecnica UNI ISO 13 n.22915-22 del 13 maggio 2021 – Carrelli industriali – Verifica della stabilità – Parte 22: Carrelli elevatori a presa frontale e laterale con e senza posto di guida elevabile;
  • Norma Tecnica UNI ISO n.22915-13 del 20 maggio 2021 – Carrelli industriali – Verifica della stabilità – Parte 13: Carrelli elevatori fuoristrada dotati di sollevatore;
  • Norma Tecnica UNI EN n.303-5 del 20 maggio 2021 – Caldaie per riscaldamento – Parte 5: Caldaie per combustibili solidi, con alimentazione manuale o automatica, con una potenza termica nominale fino a 500 kW – Terminologia, requisiti, prove e marcatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.