Sulla G.U. n° 295 del 20/12/2018 è stato pubblicato il comunicato dell’INAIL con oggetto “Avviso pubblico ISI 2018 – finanziamenti alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro”. Il bando ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ed è destinato alle imprese (anche individuali) iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura.

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività – Asse di finanziamento 4
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli -Asse di finanziamento 5 (sub Assi 5.1 e 5.2)

L’entità delle risorse destinate dal bando INAIL 2018 è di 396.726.206 euro ripartito sui singoli avvisi regionali e le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva su tutto il territorio nazionale, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate.
Il finanziamento in conto capitale è calcolato sulle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto (al netto dell’IVA) con le seguenti limitazioni:

  • Assi 1, 2, 3 nella misura del 65% fino al massimo erogabile di 130.000 euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000 euro (per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi non è fissato il limite minimo);
  • Asse 4 nella misura del 65% fino al massimo erogabile di 50.000 euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000 euro.
  • Asse 5 nella misura del 40% per la generalità delle imprese agricole e 50% per i giovani agricoltori, con un finanziamento massimo erogabile pari a 60.000 euro e un finanziamento minimo pari a 1.000 euro.

Sono previste alcune esclusioni, ad esempio non possono accedere al finanziamento i soggetti destinatari di finanziamenti per gli avvisi ISI degli anni precedenti o chi ha richiesto e ricevuto altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto della domanda.

 

La domanda deve essere presentata in modalità telematica sul sito www.inail.it a partire dalle ore 12:00 del 11 aprile 2019 fino alle ore 18:00 del 30 maggio 2019. A partire dal 6 giugno 2019 le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista possono accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo, che dovrà essere utilizzato per inviare la domanda di ammissione al contributo attraverso lo sportello informatico (date e orari saranno pubblicati sul sito INAIL a partire dal 6 giugno 2019).

Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate, con evidenza di quelle collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento, saranno pubblicati entro 14 giorni dal giorno di ultimazione della fase di invio del codice identificativo. In caso di ammissione all’incentivo l’impresa ha un termine massimo di 30 giorni per fare pervenire all’INAIL la documentazione richiesta dal bando e 12 mesi per realizzare e rendicontare il progetto.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.inail.it oppure al Contact Center INAIL (numero 06.6001).

 

Hai un dubbio, un problema o una domanda?

Parlane con noi e ci impegneremo per darti una risposta utile e puntuale.

Condividi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su