Nella Conferenza Stato Regioni del 7 luglio 2016 è stato approvato il nuovo “Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome di Trento e di Bolzano finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell’articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni”. Il documento, oltre a sostituire integralmente le disposizione del precedente accordo del 26 gennaio 2006 sempre dedicato ai RSPP/ASPP, apporta delle modifiche alle altre tipologie di formazione (lavoratori, dirigenti, preposti, attrezzature di lavoro, datori di lavoro RSPP, etc.)

 

Sulla base del testo dell’accordo arrivato in Conferenza Stato-Regioni (la versione ufficiale dell’accordo non è ancora stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale) è possibile individuare le principali novità:

  • Percorso formativo per RSPP e ASPP (articolazione dei moduli A-B-C, riconoscimento della formazione pregressa, verifiche di apprendimento, aggiornamento e crediti)
  • Sistema di accreditamento delle società ed enti di formazione. In particolare vengono eliminati i riferimenti agli enti bilaterali (che non saranno più autorizzati a organizzare corsi in materia di salute e sicurezza) e viene richiesto l’accreditamento al modello regionale alle strutture formative emanate dalle associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori.
  • Requisiti dei docenti nei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: vengono richiamati in maniera esplicita i requisiti dei docenti previsti dal D.M. 6 marzo 2013 “Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro”.
  • Modifiche allAccordo del 21/12/2011 per la formazione dei lavoratori, preposti e dirigenti, relativamente alla Formazione in e-learning (sostituito l’allegato I dell’Accordo) e alle modalità di organizzazione dei corsi e degli aggiornamenti
  • Modifiche allAccordo del 22/02/2012 sulle attrezzature di lavoro che richiedono una specifica abilitazione, con particolare riferimento al riconoscimento della formazione pregressa
  • Riconoscimento della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro di altri ruoli quali datore di lavoro che svolge il compito di RSPP, medico competente, pubblici ufficiali, lavoratori somministrati

 

Per quanto riguarda lo svolgimento delle funzioni di RSPP/ASPP è necessario il possesso di due requisiti:

  • Titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore
  • Attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione e relativi aggiornamenti periodici.

 

Il percorso formativo del RSPP/ASPP dovrà essere adeguato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative (alcune classi di laurea consentono l’esonero dalla frequenza ad alcuni corsi) e sarà articolato in questo modo:

  • Modula A, corso base di 28 ore propedeutico a tutti gli altri moduli
  • Modula B, costituito da 48 ore comuni a tutti i settori produttivi e 4 moduli di specializzazione specifici per
    • B-SP1 – Agricoltura / Pesca (12 ore)
    • B-SP2 – Cave / Costruzioni (16 ore)
    • B-SP3 – Sanità residenziale (12 ore)
    • B-SP4 – Chimico / Petrolchimico (16 ore)
  • Modula C, corso di specializzazione di 28 ore dedicato per la funzione di RSPP

 

Una volta completata la formazione per il RSPP è previsto un aggiornamento continuo nell’arco della vita lavorativa pari a 40 ore nel quinquennio (20 per ASPP), alle quali si può ottemperare partecipando a convegni e seminari che trattano argomenti pertinenti per un numero di ore non superiore al 50% del totale. La decorrenza del quinquennio parte dalla conclusione del modulo B comune, dopodiché sarà necessario poter dimostrare in qualsiasi momento la frequenza ad un adeguato numero di ore di aggiornamento nel quinquennio precedente.

Il nuovo accordo entrerà in vigore decorsi 15 giorni dalla pubblicazione in gazzetta Ufficiale, ma per 12 mesi potranno essere avviati corsi per RSPP/ASPP secondo i criteri del vecchio accordo del 26/01/2006.

 

Quadra S.r.l. organizza presso la propria sede corsi di formazione e aggiornamento in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro per Lavoratori, Preposti e Dirigenti, Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP/ASPP) e Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). I corsi sono pienamente conformi ai requisiti degli Accordi Stato Regioni di riferimento e tutti i docenti sono in possesso dei requisiti previsti dal D.M. 6 marzo 2013. I corsi di aggiornamento per RSPP forniscono crediti formativi necessari per mantenere la qualifica come previsto dall’art.32 del D.Lgs. n.81/2008.

Quadra S.r.l. è Operatore Accreditato per i Servizi di Istruzione e Formazione Professionale, iscritto al n.822 dell’Albo della Regione Lombardia – Sezione B.

Quadra S.r.l. è iscritta alla Categoria II (Formazione sulle tematiche dell’ambiente e della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro) dell’Elenco dei Soggetti Proponenti sugli Avvisi del Conto di Sistema di Fondimpresa (prot.25037/2015).

Hai un dubbio, un problema o una domanda?

Parlane con noi e ci impegneremo per darti una risposta utile e puntuale.

Condividi ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su