D.Lgs.231/01 - Responsabilità amministrativa dell'organizzazione

Le modifiche del D.Lgs. 231/2001 in materia di responsabilità amministrativa delle imprese, apportate dalla legge 123/2007, introducono pesanti misure sanzionatorie e interdittive nei confronti di aziende ove siano state riscontrate violazioni delle leggi sulla sicurezza dei lavoratori.

Tra i reati previsti dal D.Lgs. 231/2001 sono stati introdotti il reato di omicidio colposo e lesioni colpose gravi o gravissime, commessi con violazione delle norme antinfortunistiche e sulla tutela dell’igiene e della salute sul lavoro ed i reati ambientali. L’azienda è ritenuta responsabile per i reati commessi nel loro interesse o a loro vantaggio da soggetti che rivestono una posizione apicale nella struttura dell’azienda medesima ovvero da soggetti sottoposti alla vigilanza di questi ultimi.

All’azienda non è imputata la responsabilità del reato solo se:

  • dimostra di aver adottato ed efficacemente attuato, prima dell’accadimento del fatto, modelli di organizzazione e di gestione idonei a prevenire incidenti della specie di quello verificatosi;
  • il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza dei modelli di curare il loro aggiornamento è stato affidato a un organismo aziendale dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo;
  • le persone hanno commesso il reato eludendo fraudolentemente i modelli di organizzazione e di gestione.

Requisiti specifici per modelli organizzativi idonei a esimere dalla responsabilità amministrativa gli enti presso cui siano occorsi reati per violazioni delle norme in materia di salute sicurezza sul lavoro sono stati precisati nel D.Lgs. 81/2008.

Lo stesso decreto ha riconosciuto che modelli di organizzazione aziendale definiti conformemente alle linee guida UNI-INAIL del 2001 o al British Standard OHSAS 18001:2007 si presumono conformi ai requisiti indicati per le parti corrispondenti.

Una adeguata gestione della sicurezza sul lavoro secondo modelli come la norma OHSAS 18001- aumentando notevolmente i livelli di controllo, prevenzione e protezione – è da ritenere indispensabile per garantire la sicurezza dei lavoratori, e per minimizzare i rischi aziendali legati ai danni economici e di immagine derivanti da eventuali incidenti.

Quadra realizza servizi di consulenza, per la realizzazione di modelli di organizzazione e di gestione della sicurezza sul lavoro secondo le norme e le disposizioni legislative vigenti.

Quadra può aiutare inoltre le aziende ad introdurre un sistema di gestione certificato secondo la norma OHSAS 18001, offrendo inoltre un valido supporto all’integrazione del sistema di gestione della sicurezza con altri sistemi eventualmente già attuati (qualità ISO 9001, ambiente ISO 14001 o EMAS).

 

Hai un dubbio, un problema o una domanda?

Parlane con noi e ci impegneremo per darti una risposta utile e puntuale.