Un sistema di gestione è un insieme di regole e procedure, definito in una norma riconosciuta a livello internazionale utile a tenere sotto controllo i processi e le attività aziendali. Tra questi, ad esempio, la capacità di mantenere con continuità i propri impegni in un’ottica di miglioramento costante delle prestazioni e di soddisfare le richieste di terzi (clienti, fornitori, organismi di controllo, ecc.).

Esistono diversi sistemi di gestione (qualità, ambiente, salute e sicurezza dei lavoratori, energia, responsabilità sociale, ecc.), a ciascuno di questi si applica una specifica norma internazionale che definisce i principi e le regole ai quali il sistema di gestione deve rispondere, ad esempio:

Parlare di Sistemi di Gestione significa dunque avere un metodo per gestire tematiche chiave per l’azienda (qualità, ambiente, igiene, sicurezza, energia, informazioni) con efficienza e massima efficacia. Questo significa raggiungere gli obiettivi che l’azienda si pone con il minor sforzo in termini economici, perché tutta l’organizzazione sa cosa deve fare, come lo deve fare, quando lo deve fare, come misurare i risultati raggiunti.

Adottare un sistema di gestione comporta una serie di vantaggi per l’organizzazione, fra questi troviamo:

  • Realizzare, mantenere e migliorare continuamente le prestazioni in materia di salute e sicurezza, ambiente e qualità.
  • Mantenere e garantire la conformità legislativa.
  • Consentire all’azienda di esimersi dalla responsabilità amministrativa per i reati previsti dal D.Lgs. 231/2001 relativi alla violazione delle norme antinfortunistiche, alla tutela dell’igiene e della salute dei lavoratori e dell’ambiente.
  • Assicurare che ogni lavoratore, attraverso l’uso di procedure e istruzioni di lavoro, possa comprendere il proprio ruolo e contribuire al raggiungimento degli obiettivi definiti dall’azienda.
  • Permettere il miglioramento dei processi e dei servizi allo scopo di prevenire errori e non conformità in tutte quelle attività aziendali i cui risultati potrebbero avere riflessi sulla qualità del prodotto o del servizio, nonché la minimizzazione dell’impatto sulla salute e sicurezza dei lavoratori e sull’ambiente.
  • Tenere sotto controllo le eventuali fonti di rischio legate all’attività al fine di ridurre al minimo la probabilità di pericolo per gli addetti ai lavori e per le altre parti interessate.
  • Prevenire il rischio di incidenti ambientali e ridurre al minimo la probabilità di infortuni.
  • Avere un’archiviazione dei documenti efficiente.
  • Avere un risparmio di materie prime e di energia;
  • Soddisfare le esigenze delle parti interessate (investitori, clienti, ecc).

Hai un dubbio, un problema o una domanda?

Parlane con noi e ci impegneremo per darti una risposta utile e puntuale.