Responsabile del servizio di prevenzione e protezione

Fra gli obblighi non delegabili in capo al datore di lavoro vi è quello di organizzare all’interno dell’azienda il Servizio di Prevenzione e Protezione e di nominare un Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), con il compito fondamentale di:

  • individuare e valutare i rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori, indicando le misure di prevenzione e protezione da adottare e i sistemi di controllo di tali misure;
  • elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
  • proporre i programmi di formazione e fornire adeguate informazioni ai lavoratori;
  • partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro e alla riunione periodica.

Il servizio di prevenzione e protezione deve essere costituito almeno da un Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e da eventuali Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP), ciascuno dei quali deve essere in possesso di capacità e requisiti professionali specifici, come previsto dall’art.32 del D.Lgs.81/08 (titolo di studio, frequentazione di corsi e aggiornamento periodico).

Tale incarico può essere affidato a personale interno all’azienda in possesso dei requisiti professionali richiesti (es. corso di almeno 104 ore e aggiornamento di 40 ore ogni 5 anni) oppure a un consulente esterno nominato dal datore di lavoro.

Quadra Srl fornisce ai propri clienti il servizio di RSPP esterno, consentendo alle aziende di non dover formare in maniera specifica il proprio personale, di non allocare risorse interne alle attività relative alla sicurezza e di avere un RSPP che svolga questo compito in maniera seria e professionale.

L’esperienza pluriennale maturata in questo settore, affiancando clienti dei più svariati comparti produttivi (metalmeccanico, chimico, tessile, edilizia, commercio, studi professionali, etc.) ci ha permesso di conoscere e approfondire i rischi e le problematiche tipiche delle diverse realtà aziendali. In questo modo possiamo offrire un servizio affidabile ed efficiente ottimizzando tempi e risorse, concentrando l’attenzione sui rischi effettivamente presenti in azienda e individuando misure di prevenzione e protezione personalizzate, pratiche e facilmente applicabili.

Ove richiesto affianchiamo il RSPP interno supportandolo nelle attività di valutazione dei rischi, definizione e applicazione delle misure di prevenzione e protezione, aggiornamento normativo e formazione e informazione del personale.

 

NB: nei seguenti casi il servizio di prevenzione e protezione deve essere obbligatoriamente interno all’azienda:

  • aziende industriali che ricadono nel campo di applicazione del D.Lgs. 334/1999 (ora D.Lgs. 105/2015, c.d. Direttiva Seveso) e soggette all’obbligo di notifica o rapporto;
  • centrali termoelettriche;
  • impianti nucleari (art. 7, 28 e 33 del D.Lgs.230/1995):
  • aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni;
  • aziende industriali con oltre 200 lavoratori;
  • industrie estrattive con oltre 50 lavoratori;
  • strutture di ricovero e cura pubbliche e private con oltre 50 lavoratori.